Accreditamenti

Regione Abruzzo Accreditamento determina n. DPG08/02 del 10/08/2015

In data 8 agosto 2009, a seguito della pubblicazione sul B.U.R.A., nr. 33 Speciale del 7 agosto 2009, è entrata in vigore la D.G.R., 20 luglio 2009, nr. 363, avente ad oggetto l’“Accreditamento delle sedi formative ed orientative” della Regione Abruzzo a norma del D.M. nr. 166 del 25 maggio 2001: approvazione nuovo disciplinare”.

 

Con la predetta Deliberazione, la Giunta Regionale ha riformato la disciplina del sistema di accreditamento dei soggetti che svolgono attività formative, sulla base di standard di efficacia e di efficienza, come indicato nell’Accordo intercorso tra il Ministero del Lavoro e Previdenza Sociale, il Ministero della Pubblica Istruzione, il Ministero dell’Università e Ricerca, le Regioni e le Province Autonome di Trento e Bolzano, in sede di Conferenza Permanente per i rapporti tra lo Stato, le Regioni e le Province Autonome di Trento e Bolzano in data 20 marzo 2008, per la definizione degli standard minimi del nuovo sistema di accreditamento delle strutture formative per la qualità dei servizi, pubblicato nella G.U.R.I. – Serie Generale – nr. 18 del 23 gennaio 2009.

GRUPPO SICURFORM organizza corsi di formazione riconosciuti dal Ministero del Lavoro e dalla Regione Abruzzo, ai sensi della legge 845/78.

E’ un Organismo di Formazione accreditato presso la Regione Abruzzo - con determinazione n. _______ - ai sensi del D.M. nr. 166/2001 e della nuova disciplina dell'accreditamento contenuta nella D.G.R. Abruzzo nr. 363/2009, per le Macrotipologie ed Ambiti: Formazione Continua e Formazione Superiore (Formazione Post Obbligo, IFTS, Alta Formazione).

 

FONDITALIA Accreditamento n.1081U13 del 29.11.2013
Fonditalia Il Fondo Formazione Italia (in sigla FondItalia) – Fondo Paritetico Interprofessionale Nazionale per la Formazione Continua – è un organismo di natura associativa promosso dalla Confederazione datoriale FederTerziario – Federazione Italiana del Terziario, dei Servizi, del Lavoro Autonomo e della Piccola Impresa Industriale, Commerciale ed Artigiana – e dalla Confederazione Sindacale UGL – Unione generale del Lavoro – attraverso uno specifico Accordo Interconfederale che riguarda tutti i settori economici, compreso quello dell’agricoltura.

FondItalia non ha fini di lucro ed opera a favore delle imprese e dei relativi dipendenti dei settori economici delle micro, piccole e medie imprese, in una logica di relazioni sindacali ispirata alla qualificazione professionale, allo sviluppo occupazionale ed alla competitività imprenditoriale nel quadro delle politiche stabilite dai contratti collettivi sottoscritti e/o firmati per adesione.

Il Fondo promuove e finanzia – secondo le modalità fissate dall’art. 118 della legge n. 388 del 2000 e successive modificazioni e integrazioni e per tutte le imprese che aderiscono al Fondo – piani formativi aziendali, nazionali, territoriali o settoriali, concordati tra le Parti sociali in coerenza con la programmazione regionale e con le funzioni di indirizzo attribuite in materia al Ministero del Lavoro della Salute e delle Politiche sociali.

 

 Accreditamento attuatore    Riconoscimento proponente

 

I FONDI INTERPROFESSIONALI E IL CONTRIBUTO 0.30%


Dal 1978 le imprese che hanno contratti di natura privata versano tramite l’INPS – per i propri dipendenti a tempo determinato ed indeterminato e dirigenti inquadrati come dipendenti – una Indennità di disoccupazione involontaria, totalmente a carico del datore di lavoro.

Dal 2003 i datori di lavoro possono chiedere all’INPS di trasferire lo 0.30% di esso ad un Fondo Interprofessionale.

Il trasferimento dello 0.30% ad un Fondo non comporta nessuna aggravio di costi per l’impresa .

Le imprese che non aderiscono ad alcun Fondo continuano comunque a versare il contributo all’Inps.

Le imprese che aderiscono ad un Fondo, invece, autorizzano l’Inps a versare lo 0,30% direttamente al Fondo, che lo utilizza per finanziare la loro formazione continua.

Lo 0,30% viene obbligatoriamente versato dai datori di lavoro per:

  • lavoratori dipendenti del settore privato
  • soci lavoratori delle cooperative con contratto di lavoro subordinato (Legge n. 142/2001)
  • dirigenti
  • quadri
  • impiegati
  • operai
  • operai agricoli (Circolare INPS n° 34/2008)
  • lavoratori di imprese municipalizzate ed ex Aziende di Stato (2009)

Dal 1 gennaio 2013 anche per nuove categorie di lavoratori per cui si versa l’ASPI (Circolare Inps n. 140/2012):

  • apprendisti
  • soci lavoratori delle cooperative di cui al DPR n. 602/70, in quanto l’art. 2, co. 38 della legge 92, nel modificare l’art. 1, comma 1, del citato Decreto, ha aggiunto l’ASPI alle forme di previdenza ed assistenza sociale applicabili ai soci
  • soci di cooperative della piccola pesca marittima e delle acque interne di cui alla legge n. 250/58
  • le categorie del personale artistico, teatrale e cinematografico, con rapporto di lavoro subordinato
 

MATERIALI PROMOZIONALI

 

 

AISF “Associazione Italiana Software e Formazione - Università Popolare”
AISF L’ AISF “Associazione Italiana Software e Formazione - Università Popolare” (Iscritta nell'elenco delle associazioni Professionali del Ministero dello Sviluppo Economico) è una associazione professionale che intende rappresentare quanti svolgono la propria attività nell’ambito della formazione, della consulenza per la Sicurezza, Qualità e Ambiente, della Progettazione/produzione e distribuzione di Software. 

L’Associazione si propone di stimolare e promuovere la valorizzazione e le competenze degli associati, nonché la promozione della formazione permanente dei propri iscritti, con il fine di garantire il rispetto delle regole deontologiche, agevolando la scelta e la tutela degli utenti.


Altresì, l'Associazione si propone di svolgere un’attività di studio, ricerca e realizzazione di attività ed iniziative al fine di favorire gli scopi sociali mettendole a disposizione dei soci iscritti nonché di enti pubblici e privati che operano nel settore.


La “Mission” è incentrata sulla promozione, lo sviluppo ed il potenziamento dei professionisti operanti nel campo della Sicurezza /Qualità e Ambiente e della Progettazione produzione E distribuzione di software, al fine di accrescere la loro incidenza nella società in cui operano perseguendo obiettivi di crescita professionale a servizio della collettività e di un sempre maggiore riconoscimento, da parte delle forze politiche e sociali.
Altresì, l'AISF vuole valorizzare le competenze degli associati e garantire il rispetto delle regole deontologiche, agevolando la scelta e la tutela degli utenti nel rispetto delle regole sulla concorrenza.

L’ associazione permette agli iscritti di usufruire di servizi finalizzati allo sviluppo professionale ed aziendale, quali lo scambio ed il confronto delle esperienze, l’aggiornamento delle competenze e la tutela degli interessi morali, intellettuali e professionali degli iscritti, nel rispetto di regole relative all’etica della professione.

Per il raggiungimento degli scopi Statutari, l’AISF promuove un’ampia gamma di servizi a favore degli iscritti quali:

  • l’individuazione e l’attuazione di percorsi qualificati attraverso l’erogazione di specifici corsi ed attività formative culturali e professionalizzanti;
  • l’organizzazione di eventi, convegni, seminari, FIERE E incontri tecnici , nonché la pubblicazione di manuali tecnici e didattici finalizzati all’aggiornamento continuo delle professionalità aderenti all’associazione;
  • la partecipazione alla definizione delle politiche e delle normative di sicurezza, ambiente e salute congiuntamente ad organismi pubblici e privati, nonché la partecipazione ad iniziative e progetti italiani, europei ed internazionali, al fine della promozione delle figure professionali degli associati nell’ambito della loro attività;
  • la promozione dell’immagine con produzione di ogni tipo di pubblicità e prodotti cartacei o multimediali;
  • l’individuazione e l’attuazione di percorsi per la qualificazione degli associati, attraverso specifiche attività formative culturali e professionalizzanti, al fine del riconoscimento da parte dei soggetti abilitati;


È iscritta nell'Elenco delle Associazioni Professionali del Ministero dello Sviluppo Economico (MiSE) che dichiarano di possedere le caratteristiche previste dall'Art. 2 e dagli Art. 4 e 5 della LEGGE 14 gennaio 2013, n.4 (Disposizioni in materia di professioni non organizzate)

 

GARANZIA GIOVANI
Garanzia Giovani Garanzia Giovani è uno strumento di sostegno per i giovani che non si trovano né in situazione lavorativa, né seguono un percorso scolastico o formativo. E’ la Neet generation (Not in Education, Employment or Training), quel pezzo di Europa che nel 2013 vale 7,5 milioni di giovani con un costo sociale pari all’1,2% del PIL dell’Unione.

Per ridurre questi costi, per cogliere tutti i vantaggi di una forza lavoro giovane, attiva, innovativa e qualificata, il Consiglio UE, con un atto che rappresenta un’innovazione importante nelle politiche europee per i Neet, sceglie di investire su questa generazione di giovani europei guardando ai vantaggi a lungo termine, in direzione di una crescita economica sostenibile ed inclusiva.

Il programma sancisce un principio di sostegno ai giovani fondato su politiche attive di istruzione, formazione e inserimento nel mondo del lavoro, volte a prevenire l’esclusione e la marginalizzazione sociale e a favorire l’accesso ad opportunità di impiego. All’interno di questa strategia unitaria, ogni Stato dell’Unione ha scelto le modalità di attuazione più adeguate per le caratteristiche dei propri sistemi sociali ed economici.

In Italia la Garanzia Giovani è rivolta a Neet con una età compresa tra i 15 ed i 29 anni. Il programma è gestito dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ed è attuato dalle Regioni, ciascuna delle quali, all’interno di indirizzi comuni, ha costruito percorsi e modalità di intervento ritagliate sulle proprie specificità e sulle caratteristiche dei sistemi locali del lavoro.

La Regione Abruzzo sottoscrive nel giugno 2014 una Convenzione con il Ministero del Lavoro che le attribuisce il ruolo di Organismo Intermedio per l’attuazione della Garanzia Giovani sul territorio.

Con il Piano di Attuazione Regionale (PAR Abruzzo), che ha ricevuto una dotazione finanziaria di 31.160.034,00 di euro, la Regione Abruzzo precisa la propria politica di intervento a favore dei Neet.

 

Conapi Nazionale Accreditamento con Determina del 28.01.2016

Conapi Nazionale ACCREDITA la Società Gruppo SICURFORM S.r.l., quale ente di Formazione Territoriale di "Diretta Emanazione" a svolgere attività formative di cui al D.lgs 81/08 e s.m.i. presso la propria sede o presso le aziende nel rispetto della normativa vigente, degli accordi Stato-Regioni e della contrattazione collettiva Nazionale.

 

CoNAPI Nazionale è una Confederazione Datoriale Nazionale riconosciuta dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali che offre servizi dedicati ai datori di lavoro ed alle aziende aderenti: dalla formazione principalmente in materia di Salute e Sicurezza sul lavoro (D.Lgs.81/08) alla Intermediazione per il Lavoro, dalle conciliazioni alla certificazione dei contratti di lavoro.

CoNAPI, in accordo con UGL ed ACAI, ha costituito l’Ente Bilaterale Nazionale per il settore Artigianato e Terziario denominato E.Bi.N.Ar.T. e il Fondo Interprofessionale denominatoEuroFondo.

La CoNAPI ha la piena titolarità per tutto quanto attiene agli obblighi dovuti alla D.Lgs.81/08 (Salute e Sicurezza sui luoghi di Lavoro):

  • corsi di formazione e aggiornamenti con rilascio attestati riconosciuti per le figure obbligatorie per la sicurezza;
  • corsi di formazione per l’utilizzo in sicurezza di attrezzature come dispone la D.Lgs.81/08 (patentini, etc).
  • consulenze ed allestimento DVR (Documento Valutazione Rischi);
  • consulenze ed allestimento SGSL (Sistema Gestione Sicurezza Lavoro);