Promozione della salute

È il risultato degli sforzi congiunti dei datori di lavoro, dei lavoratori e della società allo scopo di migliorare la salute e il benessere nei luoghi di lavoro e vi contribuiscono i seguenti fattori:

il miglioramento dell’organizzazione del lavoro e dell’ambiente di lavoro;

l’incoraggiamento della partecipazione dei lavoratori all’intero processo riguardante la promozione della salute nei luoghi di lavoro;

la possibilità di compiere scelte sane e l’incoraggiamento dello sviluppo personale.

 

Migliorando la qualità del lavoro e la salute dei lavoratori, si ottiene un minore avvicendamento di personale e meno assenteismo, motivazione e produttività maggiori, miglioramento dell’immagine del datore di lavoro riconosciuto come attento al benessere del personale.

 

La promozione della salute nei luoghi di lavoro in genere interessa varie tematiche e spesso nella pratica è strettamente connessa alla valutazione del rischio.

 

Tra alcuni aspetti della promozione della salute nei luoghi di lavoro si annoverano i seguenti:

  • partecipazione dei lavoratori al miglioramento del proprio ambiente di lavoro e loro coinvolgimento nel processo di miglioramento dell’organizzazione delle attività
     
  • tutte le misure volte a migliorare il benessere nei luoghi di lavoro, ad esempio consentendo orari di lavoro flessibili o il lavoro a domicilio quando possibile
     
  • evidenziare l’importanza dell’alimentazione sana sul lavoro, dare informazioni sulla corretta alimentazione nelle mense o nelle strutture dove viene preparato il cibo
     
  • sensibilizzazione al fumo, nel dichiarare un divieto assoluto nei luoghi di lavoro e offrendo la possibilità di partecipare gratuitamente a programmi per smettere di fumare
     
  • promozione della salute psico-fisica:
     
    • offrendo corsi per dirigenti su come gestire stress e tensione all’interno del proprio gruppo;
       
    • offrendo a tutti i lavoratori l’opportunità di usufruire di una consulenza psicologica anonima;
       
    • incoraggiando l’attività fisica offrendo corsi di sport e attività ginnica, promuovendo una cultura sana e attiva di monitoraggio della salute sul posto di lavoro attraverso controlli come quello della pressione sanguigna e del livello di colesterolo.

 

Promuovere la salute nei luoghi di lavoro significa ben più che soddisfare i requisiti giuridici in tema di salute e sicurezza, significa altresì che i datori di lavoro aiutano attivamente il proprio personale a migliorare la salute e il benessere generale. 

All’interno di questo processo è fondamentale coinvolgere i lavoratori e tener conto delle loro esigenze e opinioni su come organizzare l’attività e il luogo di lavoro.